IT | EN | COOKIE POLICY
la cricca
in qualche modo

La Cricca nasce quattro anni fa da quattro persone che vivono di musica, che sbarcano il lunario suonando nei locali, facendo turni in studio o dando lezioni.
Il gruppo inizia ad esibirsi come cover band nei locali riscuotendo un notevole successo, consolidando una bella amicizia piena di complicità.
La svolta è arrivata quando Marco Cerutti, titolare della Diverso Records, ha deciso di investire in questo gruppo, credendoci fino in fondo. La Cricca ha cosi iniziato a registrare il primo album “In Qualche Modo”, composto da dieci brani più significativi, tra gli oltre trenta che la band aveva in cantiere, ed entra inoltre a far parte dei vincitori dellʼHeiniken Jamminʼ Festival di Mestre 2011.
Il titolo “In Quache Modo” sta per “In qualche modo questo disco uscirà” frase che ha spinto la band a superare i numerosi impedimenti che si sono presentati durante la sua realizzazione. I quattro componenti, fedeli al loro nome LA CRICCA, si difendono lʼun lʼaltro come amici, compagni, una cricca, appunto.
La band ha recentemente promosso lʼalbum anche allʼestero, in particolare nel mercato dellʼest Europa che li ha visti ospiti al GRANATOS FESTIVAL in Lituania dove hanno condiviso il palco con James Morrison e vincitori del Discovery Festival di Varna in Bulgaria con il brano “Unica”.

Andrea Bonomo

Classe 1978, è la voce della band. Sue sono le parole delle canzoni, come lo sono le parole di tante canzoni scritte per nomi noti della musica italiana. È stato autore EMI per anni ed, attualmente, per Curci. Ammira Gino Strada. Ha una visione molto disincantata delle questioni della vita: se fosse Dio cancellerebbe fobie, sensi di colpa e avidità.  Si definisce “collezionista di vizi”, qualità che, in un certo senso, riconosce come virtù. Nelle sue tasche non manca mai un accendino. Alterna momenti di ozio ad una viscerale iperattività creativa.

Lallo Visconte

Classe 1969, è bassista e seconda voce della band. Scopre la passione per la musica a 12 anni quando inizia a suonare nei locali di famiglia. Negli anni, i sacrifici ed i successi lo portano ad essere il grande musicista professionista che è oggi. È legato alla famiglia, tiene sempre con sé una foto dei suoi bimbi ad accompagnarlo quando il lavoro d’artista lo porta in giro per il mondo; quasi come accade al protagonista di “Il giro del mondo in 80 giorni”, il suo libro preferito. Per lui La Cricca è una seconda famiglia, uno status che ama definire in modo schietto e sincero: “La Cricca è un gruppo di persone che si difendono una con l’altra, anche a costo di mentire al mondo”.

Ruben Vaghi

Classe 1978, chitarrista. Miliardi di ore a provare, riprovare e provare ancora lo hanno portato ad essere il musicista che è oggi, a suonare nei luoghi più infimi ma con la dignità di chi vive la musica come una passione pura. Pochi soldi in tasca e un plettro sempre a portata di mano: questa è la sua fotografia, quella di uomo legato alle cose che fa e alle persone che nella vita gli hanno insegnato ad essere l’uomo onesto che sa di essere.

Sergio Ratti

Classe 1979, batterista. Anni di gavetta dietro i fusti e i piatti della batteria lo portano dal 1998 al 2003 a fa parte della band Sungift con la quale gira lʼItalia con centinai di concerti ed anche lʼoccasione di aprire con concerti di : Deep Purple, Vasco Rossi, Bob Geldof, Jethro Tull. Le bacchette sono sempre con lui.